Le tipologie di pompe centrifuge e loro applicazioni

Le pompe centrifughe sono macchine che utilizzano la rotazione per conferire velocità a un liquido specifico. In questo modo sono in grado di convertire quella stessa velocità in un flusso energetico di pressione. Più generalmente gli elementi centrali di questo meccanismo sono:

  • l’energia impartita a un liquido sotto forma di velocità.
  • l’energia cinetica convertita in energia di pressione.

Girante e diffusore sono i componenti chiave delle pompe idrauliche. La girante ha lo scopo di pompare il liquido interno, girando vorticosamente. È composta da una o più palette che si estendono dal centro della stessa verso il diametro esterno. Con la rotazione di questo componente si genera la forza centrifuga che sposta il liquido dal centro all’esterno, facendolo fuoriuscire dalla pompa centrifuga sotto forma di getto tramite il diffusore.

Pompe centrifughe: dove vengono utilizzate

Proprio per le elevate performance che garantiscono e la grande resistenza che le contraddistingue, le pompe idrauliche sono utilizzate in innumerevoli settori. Sia nel settore industriale che in quello civile, queste macchine sono apprezzabili per determinate caratteristiche:

  • possono essere impiegati vari materiali che le rendono resistenti ad acidi e liquidi corrosivi;
  • erogano una portata costante e lavorano ad alta velocità.

Principali tipologie di pompe centrifughe

La vasta gamma di pompe centrifughe proposta da Pompe Zanni comprende tipologie diverse:

  • Pompe ad asse verticale per uso industriale e agricolo
  • Elettropompe sommerse
  • Pompe split case
  • Pompe multicellulari per alte pressioni
  • Pompe centrifughe normalizzate

L’impiego delle pompe centrifughe trova vaste applicazioni nel mondo dell’industria, agricolo e del trattamento delle acque.

Pompe Zanni è in grado di progettare le pompe centrifughe su misura per il servizio che dovranno fornire tenendo conto di prestazioni, portata, prevalenza, tipo di installazione, con particolare attenzione riguardo al consumo energetico più basso possibile.