Le pompe per pozzi freatici, preziose alleate contro siccità e cambiamento climatico

Quella del 2017 verrà ricordata negli annali come la seconda estate più torrida di sempre in Italia, seconda – ma non di molto – solamente a quella del 2003. Questi eventi climatici estremi pongono l’accento su due questioni di notevole rilevanza: la prima è che le due estati più calde mai rilevate dalle serie storiche si sono susseguite in un periodo di tempo relativamente breve, e questo è probabilmente da considerarsi come una prova del cambiamento climatico oggi in atto.

La seconda questione riguarda la siccità: per quanto riguarda in particolare l’anno scorso, alle temperature roventi che hanno attanagliato l’Italia per quasi due mesi si sono associati gravissimi problemi di carenza idrica causati anche dalla scarsità di piogge. Solo nel mese di agosto 2017, ad esempio, le precipitazioni sono state l’82% in meno rispetto alla media.

Questi fenomeni sono da considerarsi tutt’altro che eccezionali, essendo solo l’assaggio di quello che probabilmente avverrà nei prossimi anni: tra scarsità di precipitazioni e temperature in costante innalzamento, il nostro paese dovrà fronteggiare problemi sempre più seri di carenza idrica.

Come correre ai ripari? Gli esperti guardano sempre più alle acque sotterranee come a una preziosa risorsa per l’approvvigionamento idrico. Le acque di falda saranno sempre più cruciali sia per l’agricoltura che per il consumo umano, anche alla luce del fatto che quelle situate più in profondità sono in genere di qualità molto buona. L’abbondanza di queste acque sotterranee, soprattutto in zone come la Pianura Padana che ha fabbisogni idrici molto elevati, rappresenta una risorsa estremamente preziosa anche perché la loro disponibilità tende a non essere legata all’andamento delle precipitazioni, a differenza di quelle superficiali.

Per prelevare le acque situate nel sottosuolo occorrono pompe per pozzi freatici e pompe ad asse verticale che siano in grado di raggiungere elevate profondità e che sollevino in modo efficiente l’acqua fino in superficie. Pompe Zanni è specialista nella realizzazione di elettropompe sommerse e pompe ad asse verticale in grado di raggiungere portate di 312 m3/h, realizzate in acciaio inox o ghisa: consulta i nostri cataloghi e schede tecniche in PDF per trovare il modello più adatto alle tue esigenze.